giovedì 7 dicembre 2017

Ancora magia

Ci riflettevo l'altro giorno: la vera aria del Natale la si respira quando in casa c'è chi crede alla magia del Natale.

La sistemazione di tutti gli addobbi e dell'albero, la letterina ricca di sogni e speranze, l'attesa della notte santa, lo stupore della mattina.....tutte emozioni che ti regalano solo i bambini.

Senior e Medio negli ultimi anni ci hanno retto il gioco con Junior.
L'ex piccolo di casa però è nella fase ' non so se ci credo ancora, ma forse mi conviene crederci perché non si sa mai...'

Con l'arrivo di Mino questa magia ci verrà regalata ancora per tanto tempo e non potrei esserne più felice!

mercoledì 29 novembre 2017

Misteri dell'adolescenza

Da settembre lui è grande!

Quella grandezza che si acquisisce passando dalle scuole medie alle superiori: conoscere gente nuova, prendere i mezzi da solo, scoprire un mondo nuovo e da esplorare.....

Lei lo guarda come se fosse un marziano: ma quanto veloce non è stata questa trasformazione?

A parte che, dal suo metro e settantacinque, se lo vuole guardare negli occhi, oramai è costretta ad alzare lo sguardo.

E quella voce distorta, sempre sporcata dalla erre liquida, come marchio di fabbrica di tutti i suoi uomini, ma strana.....profonda.....non sua.....

C'è però una cosa che la inquieta, che le fa dire: sicuri che sia mio figlio?
Il ragazzo, dopo l'arrivo di Mino e le conseguenti notti frammentate della genitrice, ha iniziato a puntarsi la sveglia del cell in autonomia per il risveglio mattutino.
Il bus che prende passa ad una fermata che dista 150 metri da casa, alle 7.27.
Allora ci si domanda: a  che ora, un ado, potrebbe svegliarsi??
7.00??? Nooooo!!!
6.55??? Nooooo!!!
7.05??? Nooooo!!!
5.55??? Siiiiiiiii!!!!

Ebbene sì! Il folle si sveglia prestissimo perché, a detta sua, vuole fare le cose  in calma.
Con calma?!?! Non deve farsi la doccia, non si deve né radere nella truccare, non deve stendere il bucato o falciare il prato.
Allora perché?!!!
Lui che può, perché privarsi di santissime ore di santissimo sonno??

Se avete una risposta al quesito per favore, condividetela perche, la neo mamma nutrice, che passa le sue notti con un pupo attaccato alle tette, non se ne capacita.

lunedì 27 novembre 2017

Cosa ti servo??

Una domanda: come abbiamo fatto a sopravvivere, tutti questi anni, senza il venerdì nero di fine novembre? Spiegatemelo!!!

Lo chiede anche il mio conto corrente che ha visto un insolito ammanco, complice lo stallo frequente sul sofà in compagnia di un tablet con connessione alla fibra.
Ebbe sì: la tarantola dello shopping on line ha punto anche me!
Mi sono trattenuta, ma qualche 'compra subito' mi è scappato.

L'acquisto più importante è stato un robot cuoci pappa per Mino, comprato con un super sconto e arrivato in meno di 24 ore.

Curiosa di poterlo sperimentare prima che lui inizi con le prime pappine, mi sono messa a studiarlo.
È corredato anche di uno splendido libretto con consigli nutrizionali e ricette.
Molto utile.....però......ecco.....quando mi si dice che per i bambini inferiori di 12 mesi sono inadatti alimenti come fegato, molluschi e crostacei crudi e .....squalo resto un filo perplessa.
Eccerto!! Quale mamma coscienzioso darebbe al suo infante con meno di un anno della carne di squalo?
A due anni anche tre volte la settimana, ma sotto l'anno proprio no!!

Mino attento a cosa ti troverai nel piatto!!!!

venerdì 17 novembre 2017

Pigotte ed esempi

A casa nostra è stato coniato un nuovo vocabolo: pigottare.
La 'pigota' , in dialetto milanese, è la bambola.
Pigottare  ha il significato di : trattare come una bambola.
La frase tipica è: " Senior smettila di pigottare tuo fratello!! "
Perché il grande spupazza il più piccolo come un Cicciobello - se lo carica in spalla tipo sacco di patate, lo fa volare alla Superman, gli fa fare saltelli, giravolte, dispetti a non finire- e Mino......si lascia fare di tutto, il somaro!, ricambiando tutte queste attenzioni con uno sguardo sognante- che rivolge solo al fratello maggiore!!!!Non

Senior si sta dimostrando uno aiuto prezioso; tanto sembrava indifferente alla pancia, prima che il fratellino nascesse, tanto adesso è coinvolto in modo responsabile.

Giusto ieri: " Mamma ma tu lo sai che ci sono dei ragazzi quasi miei coetanei che sono già genitori?
Cioè diventano papà a 15,16,17 anni.....
Ma, secondo te, lo sanno cosa vuol dire avere un bambino?
Che sacrifici bisogna fare quando sono così piccoli ed anche dopo?
No che non lo sanno!!!
Perché se solo immaginassero  ci penserebbero bene! "

Non c'è niente di meglio che un sano esempio!


mercoledì 15 novembre 2017

C'è sempre da imparare!

È vero, noi mamme siamo a volte distratte.
Abbiamo bisogno, in certi frangenti, di indicazioni chiare e precise per svolgere alcune attività.
Ad esempio nel fare il bagnetto ad un pupo di quasi due mesi!
Proprio ieri abbiamo ricevuto la vaschetta gonfiabile in cui immergere Mino per le sue abluzioni quotidiane.
Il Manuale utente, inserito nel cartone, è prodigo di consigli per noi mamme - e già mi chiedo perché si rivolgono solo alla mamma e non anche al papà o, genericamente, ai genitori-
Innanzitutto dice di appoggiare il prodotto - nb: una vaschetta gonfiabile, simile ad un canottino- su di un piano privo di pietre, ghiaia, vetri.....che tutti solitamente hanno all'interno della propria vasca da bagno, naturalmente!!
Al punto 5 cito testualmente: Immergere lentamente il bambino nell'acqua della vasca preriscaldata, in questo modo la mamma può fargli il bagnetto.
Ma come?!?! E io che pensavo di lanciarlo abbombazza in acqua e ghiaccio!! Grazie di avermelo scritto: non ci sarei mai arrivata da sola!!!
Punto 6D: Si raccomanda alle mamme di far rilassare i bambini in acqua!
Peccato! Avevo organizzato una marea di prove d'abilita' da far impallidire gli autori dei Giochi senza frontiere!!!
Punto 6E: Si raccomanda di non tenere i bambini per più di 20 minuti in acqua, le mamme devono tenere sempre conto dello stato d'animo dei bambini, per capire se anticipare la fine del bagnetto.
Solo 20 minuti??? E come faccio a lessarlo in così poco tempo!?
E per finire il punto 6F: Asciugare rapidamente il bambino dopo il bagno e tenerlo al caldo.
Allora io ho sempre sbagliato: i miei li ho sempre stesi fuori per le orecchie, possibilmente con temperature polari!!
Grazie!
Grazie mille per queste preziose informazioni!
Adesso sì che saprò fare un bagnetto perfetto al Mino!!
In questa vita c'è sempre da imparare.....

martedì 14 novembre 2017

Ma non bastiamo?

Io direi che potremmo bastare!
Siamo in sei, di cui 5 maschi e la sottoscritta.
Tante mani, piedi, bocche.....
Tante voci.
Tanto di tutto!
Ma a loro non bastiamo, no!!!
Hanno avuto l'ardire anche di chiederglielo e anche più di una volta!
Senior le ha pure telefonato implorandola: " Ti prego, ti prego, ti prego "  - vabbè ma in quel momento era a farsi un giro con gli amici, ma soprattutto con le amiche, e il cervello doveva averlo lasciato a casa.
Gli ho detto: "chiedete al nonno! A casa nostra no!"
Perché saranno anche ' carini e coccolosi' come ha detto Junior, ma dopotutto i gerbilli  sempre topi restano!!!!

PS: se non li conoscete provate a googolare e poi mi dite se non ho ragione!

lunedì 6 novembre 2017

Gli M

'A chi somiglia?'
Questa è una delle domande più frequenti che vengono rivolte a Mino.
' È tutta la tua faccia!'
' Assomiglia a tua mamma e alle sue sorelle'
' La sorella del cognato di tua suocera!!'
Ma come si fa??
Mino è Mino!!

Poi, l'altro giorno, arriva un wapp dalla sorella con una foto e la scritta: ' È Mino spiaccicato!'
Lei prende il cell e lo mostra a Medio, lui lo guarda e le chiede: ' Quando gli hai fatto questa foto?'
Lei sorride, gli accarezza la testa e risponde: ' Sei tu!'
Lui sorride, di un sorriso carico d'orgoglio.
Due gocce d'acqua!

......ussignur, un altro mangione!!!